berretto orecchie di gatto

  Utilizzare come base un berretto a maglia già pronto o realizzarne uno secondo il modello che più vi piace ma che sia adatto ad aggiungerci le appendici uditive feline. 

Lo schema delle orecchie è semplice basta utilizzare dei ferri a doppia punta, almeno 3 o 4, per la lavorazione in tondo; in alternativa si possono utilizzare degli uncinetti o altri ferri su cui passare temporaneamente le maglie, il procedimento diventa un po’ più laborioso ma si tratta di pochi giri di lavorazione e, tutto sommato, il tempo che si perde passando le maglie da uno supporto all’altro non è molto.

Questo berretto è stato lavorato a macchina per la parte della costa 2/2, successivamente passato sui ferri e lavorato a maglia rasata con 2 trecce davanti e dietro.



 Il modello è stato disegnato dalla stessa richiedente (nonché modella della foto… mia nipote). 

Lo schema: la lavorazione è circolare nella prima parte, poi il lavoro si divide in due fasi. L’avviamento è stato fatto ad uncinetto, passando poi le maglie sui ferri. 

Si avviano 6 maglie basse in un anello di filo, le maglie devono essere lavorate parzialmente (come con la tecnica dell’uncinetto tunisino) lasciando quindi sull’uncinetto le 6 maglie. 
Passando il lavoro sui ferri si lavora in circolo facendo aumenti continui; si raddoppia, da 6 a 12; si aumenta 1 m ogni 2, da 12 a 18; si aumenta 1 ogni 3, da 18 a 24; poi 1 ogni 5 ecc fino ad arrivare ad avere 54 maglie. 
A questo punto si lavorano solo metà delle maglie (27), un ferro dritto e uno al rovescio diminuendo una maglia a dx e una a sx ad ogni riga per 4 righe arriviamo ad avere 19 m. si riducono ora 2 m all’inizio e 1 alla fine della riga per 5 righe, alla fine rimangono 4 m che andremo a chiudere. 
Si fa la stessa lavorazione anche per l’altra metà delle maglie.

Fatto anche l’altro orecchio si cuce sul berretto seguendo il diametro centrale cercando di dare una leggera curvatura; perché siano più stabili è bene fare una specie di spicchio di luna con due file di cucitura. Si piega a metà e si cuciono i bordi.

Alla prossima!