Album foto fai da te, facile con la rilegatura giapponese

Da quando possiamo scattare foto senza preoccuparci più del limite imposto dal rullino, dei costi di sviluppo e stampa il numero delle foto e i soggetti che fotografiamo sono diventati un infinità. La maggior parte di queste foto non verrà mai stampata ma salvata in un angolo del computer o in un dispositivo di memoria e spesso dimenticata; non ci preoccupiamo nemmeno di eliminare gli scatti sbagliati, le immagini sfocate o mal inquadrate.

Io credo che se ricominciassimo a fare foto con l’idea che verranno stampate e inserite in un album la qualità delle nostre foto migliorerà.

L’album delle foto sembra diventato obsoleto, ma non è così. Ci sono ancora degli eventi importanti della nostra vita che vogliamo immortalare e conservare nel concreto, anche se deperibile , mondo cartaceo; il matrimonio, il battesimo, la comunione, la laurea, un viaggio …. Un giorno prenderemo il nostro album dalla libreria, ci sdraieremo sul divano di fianco al camino, metteremo un disco (in vinile) sul giradischi e cominceremo a sfogliarlo e rievocare ricordi di luoghi e persone.

Il tutorial che mi accingo a scrivere è per la realizzazione di un album molto semplice e al contempo elegante. La tecnica di rilegatura giapponese è l’ideale per unire pagine sfuse di discreto spessore.

Le illustrazioni sono tratte dalle riprese di questo video,

montato a velocità piuttosto elevata, del mio canale youtube.

I materiali e l’attrezzatura occorrenti:

  • fogli di cartoncino tipo bristol di almeno 200-250 g/mq, ruvidi o lisci secondo il tuo gusto, o carta riso, oppure carta riciclata fatta a mano (qui puoi vedere il tutorial);
  • cartoncino per l’interno di copertina colore bianco;
  • cartoncino rigido da almeno 1 mm;
  • tessuto di cotone o altro di tuo gusto (io ho usato la tela hardanger), colore ecrù;
  • nastrino di raso da 3 mm per la rilegatura e da 5 mm per il fiocco, colore bianco;
  • occhielli da 4 mm colore panna o bianco (se non li trovi puoi usare quelli oro o argento e colorarli);
  • colla vinilica;
  • smalto panna o bianco (opzionale);
  • decorazione o scritta di strass a scelta (nel mio caso: il mio battesimo);
  • perforatore manuale per carta da 3 mm;
  • fustella perforatrice manuale per cuoio, scegliere la misura 4 mm;
  • occhiellatrice manuale;
  • squadra o righello;
  • matita;
  • taglierino cutter o bisturi;
  • forbici;
  • pennello grande per colla e piccolo per smalto (quest’ultimo opzionale);
  • pistola per colla a caldo.

 

Inizia dividendo i fogli in gruppetti della quantità che il perforatore riesce a forare poi ritaglia il cartoncino per la copertina. Le misure dipenderanno dalle dimensioni del foglio lasciando un margine di qualche millimetro oppure senza margine, le mie misure totali sono circa 15×21 cm…. è consigliabile lasciare il margine se si usa carta fatta a mano con bordi irregolari, mentre il lato che andrà cucito è preferibile senza margine. Ti serviranno 2 cartoncini grandi e 2 listelli di 2 o 3 cm, fra le due parti poi lascerai uno spazio di 2-3 mm, questo permette alla copertina di piegarsi per poter sfogliare le pagine. Sui listelli andrai a segnarti dei punti che poi forererai con la fustellatrice per cuoio, io ho fatto 5 fori alla distanza di 3 cm (1,5 cm ai lati) per il tipo di rilegatura più semplice, ma si possono fare rilegature più complesse e decorative.

Sovrapponi il listello ai fogli e segna i punti che andranno forati; dopo aver forato tutti i fogli, controllando che sono ben allineati, inizia la preparazione della copertina ritagliando pezzi del tessuto della misura dei cartoncini più 1,5-2 cm (dal lato della cucitura lasciare altro tessuto in più pari alla larghezza del listello).

Metti la colla vinilica su un lato del cartoncino e del listello che poi andrai ad attaccare al centro del tessuto, lasciando quindi i margini di 1,5 cm su 3 lati, 3 mm fra le due parti e 1,5 + larghezza listello sul lato da cucire. Appena hai finito il primo mettilo sotto dei pesi e inizia la preparazione del secondo.

Finito anche il secondo torna al primo e inizia ad incollare i margini; taglia il tessuto sugli angoli e incollali… aggiungi un po’ di colla in più così il tessuto non si sfila. Lasciali un po’ ad asciugare poi mettici delle pinze. Fatta anche la seconda copertina torna di nuovo alla prima e incolla il foglio di rifinitura che dovrà coprire sia il cartoncino che un po’ del tessuto.

Ora c’è da riaprire i fori, prima con un ago, poi si ripassa con un bastoncino e di nuovo la fustella, quindi con le forbici elimina qualche pezzetto di filo così gli occhielli possono entrare facilmente.

Ora metti gli occhielli e stringili con l’occhiellatrice. Se hai gli occhielli del colore giusto puoi iniziare a cucire altrimenti puoi colorarli con dello smalto (per modellismo) e farlo asciugare molto bene (almeno una notte) prima di iniziare a cucire.

Allinea bene i fori dei fogli e delle copertine poi fermali tutti insieme con delle pinze; ora puoi iniziare a cucire. La tecnica di rilegatura giapponese è molto facile, puoi trovare facilmente un video in rete, io mi riprometto di scrivere un articolo specifico se e quando mi sarà possibile…

Ora che il difficile è fatto rimane la cosa più semplice attaccare il temoadesivo di strass, le istruzioni per l’applicazione le trovi in questo articolo o in questo video.

Tocco finale un fiocchetto di raso attaccato con la colla a caldo … et Voilà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *