uncinetto: basco francese

  Avete presente quando iniziando a leggere un libro e non riuscite ad andare avanti per più di una pagina al giorno quando, ad un certo punto, entrate nel vivo del racconto e non riuscite più a smettere dimenticando tutto il resto? 
Questo è quanto accaduto durante la lavorazione di questo basco. Iniziato più di una settimana fa, all’inizio non riuscivo a lavorare che poche righe al giorno, ieri stavo appena a un terzo del lavoro ma in serata e questa mattina ho completato il tutto e per la foga di finire ho mangiato anche pasta scotta dimenticata lì a bollire.

Ho utilizzato la tecnica tapestry con filo principale grigio scuro e filo neutro per le nervature. Filato di lana Nuovo Irlanda della filatura di Tollegno, uncinetto n° 4.

Lo schema è semplice circolare a maglia bassa partendo da 6 maglie in un anello di filo; soliti aumenti in base 6… al secondo giro si raddoppia, al terzo si aumenta 1 ogni 2, al quarto 1 ogni 3 e così via; ho aggiunto il filo secondario a partire dal terzo giro.
Ho aggiunto un ulteriore aumento ogni 7 giri per 3 volte;  totale 27 giri nella prima parte di lavorazione in aumento.

Semplificando: 6>12>18>24>30>36>48>54>60>66>72>78>84>96>102>108>114>120>126>132>144> 150>156>162>168>174>180.

Seconda parte del lavoro: due giri semplici poi iniziano le diminuzioni con schema inverso a quello degli aumenti, si procede fino a raggiungere il diametro della propria testa (circa 18-20 giri per la misura 54) e si conclude con due giri semplici. Il diametro esterno arriva a misurare circa 29 cm.

Da notare che questa lana solitamente si lavora con uncinetto n° 5 o 6 ma io amo le lavorazioni compatte utilizzando spesso l’uncinetto di misura inferiore a quella indicata; lavorando con l’uncinetto più grande il lavoro risulterà più morbido e cambia anche il numero di giri necessari per raggiungere il giusto diametro.

Per il picciolo si lascia il capo iniziale del filo abbastanza lungo per poter lavorare 5-6 giri di 6 maglie basse da fare a fine lavoro e da agganciare al primo giro lavorato.

Un grazie per la disponibilità alla mia… irrequieta modella.

Amigurumi, videotutorial: La sfera

  In questo video tutorial vedrete come fare una pallina ad uncinetto. La pallina o sfera è una forma base per iniziare a realizzare degli amigurumi; da questo schema deriva anche la forma più allungata a cilindro o ad oliva per realizzare tutte le parti di un pupazzetto dalla testa al corpo alle gambe, basta aumentare il numero di giri al centro del lavoro. 

Per realizzare la sfera di diametro più grande si devono lavorare altri giri con gli aumenti. Nel primo si sono raddoppiati i punti, nel secondo si è fatto un aumento ogni due… nel terzo si dovrebbe fare un aumento ogni 3, poi ogni 4 ecc.

Saper realizzare la maglia bassa e bassissima ad uncinetto è l’unico requisito necessario, per avviare il lavoro non si utilizza la catenella ma l’anello di filo.


Arianna, questo video è per farti imparare i primi passi dell’uncinetto e delle tecniche amigurumi. Spero riuscirai a trovare il tempo per esercitarti nonostante i molti impegni scolastici ed extrascolastici.