borsa in rafia terza parte: le rifiniture

Sharing is caring!


 Si inizia con la rifinitura del bordo superiore e dei manici con filato di cotone lavorato a maglia bassa, due maglie per ogni maglia di base. 


Si procede la realizzazione del punto festone nella fascia di jeans già infilata nella borsa, nei punti in cui il tessuto passa dietro le file di rafia si fissa sul retro delle maglie di rafia continuando poi a cucire il punto festone lungo i bordi del jeans, superiore e inferiore. 




Anche l’inizio e la fine della fascia vengono contornati dal punto festone ripiegando prima il tessuto agli angoli; si passa così da una fascia di altezza di 8 cm a un’altezza di 4 cm. I capi del jeans vengono poi cuciti insieme agli angoli.

Dal punto festone di capo e coda della fascia si inizia la lavorazione della maglia bassa ad uncinetto dapprima lavorando una maglia per ogni punto base e raddoppiando le maglie ad ogni giro per 3-4 giri al massimo (uncinetto iperbolico).




 Io sono arrivata a 5 giri ma con gli aumenti esponenziali le maglie diventano tantissime, è meglio limitarsi. In un ultimo giro ho lavorato le maglie ad arco come da questo schema: 1MB, 1MA, 1MA2 (doppia…), 1MA3, 1MA4, 1MA3, 1MA2, 1MA, 1MB, continuando a ripetere la sequenza fino alla fine del giro; poi un ultimo giro di maglia bassa utilizzando i fili di rafia.








Ad ogni tratto di punto festone del jeans (alternando superiore ed inferiore come un elica) ho lavorato, ancora con la tecnica dell’uncinetto iperbolico, tre file: nella prima un MB per ogni punto base, la seconda e la terza raddoppiando ogni maglia. Poi soliti lavori di fissare e tagliare i fili…
That’s all folks!

alla prossima

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *