bikini ad uncinetto

Sharing is caring!

 

Non c’è bisogno di uno schema per questo bikini all’uncinetto; basta prendere le misure da un vecchio bikini, di quelli con i laccetti che si apre e si misura piu facilmente; poi si calcola il numero di maglie e di righe in base al tipo di lavorazione e di punti utilizzati. Ho scelto di lavorare con dei punti bassi in modo piuttosto fitto, quello che volevo era provare a fare un sopra di forma circolare e concava, anziché triangolare, e la maglia bassa mi dava la possibilità di calcolare più facilmente aumenti e diminuzioni. Il risultato è un disegno molto semplice  ma  anche un po’ troppo rigido.

 

Nel sopra ho anche aggiunto ferretti e imbottitura ricavati da un vecchio reggiseno; il tutto foderato con della maglina elasticizzata ritagliata da una t-shirt.

 

Qui a fianco il disegno di riferimento di come ho preso le misure del sotto; in basso il dietro e in alto il davanti.
Ci sono tre parti: il dietro, il centro e il davanti; il centro più il davanti è uguale alla misura del dietro.
Il dietro e il centro sono, rispettivamente, un trapezio e un rettangolo lineari; il davanti ha i lati leggermente incavati è per questo che ho diviso la misura in tre parti per calcolare gli aumenti.
Per il sopra lavorazione circolare e  multipli di 6 per gli aumenti, con alcuni giri centrali e gli ultimi 5 giri aumentati soltanto di 3; laccetti lavorati sui lati esterni e ‘ponte’ lavorato con filo elastico.
Filo elastico utilizzato anche nei giri di rifinitura del sotto che si concludono con degli archetti di catenella stile baby mutandine vintage.

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *